Firmato accordo sulla Misura “Imprese in Ripresa 2.0” da Abi-Associazioni Imprenditoriali

Siglato il 22/5/2020, tra l’Associazione Bancaria Italiana – ABI e AGCI, CONFCOOPERATIVE, LEGACOOP riunite in ALLEANZA DELLE COOPERATIVE ITALIANE, CIA, CLAAI, COLDIRETTI, CONFAGRICOLTURA, CONFAPI, CONFEDILIZIA, CONFETRA, CONFIMI INDUSTRIA, CONFINDUSTRIA, CASARTIGIANI, CNA, CONFARTIGIANATO, CONFCOMMERCIO, CONFERSERCENTI, riunite in RETE IMPRESE ITALIA, il secondo addendum all’accordo per il Credito 2019.

Con il suddetto accordo è estesa l’applicazione della Misura “Imprese in Ripresa 2.0” di cui all’Accordo per il Credito 2019, come modificato dall’Addendum del 6 marzo scorso, ai finanziamenti erogati in favore delle imprese di maggiori dimensioni rispetto alla categoria delle PMI, che autocertifichino di essere state danneggiate dall’emergenza sanitaria “COVID-19”.
La data ultima di applicazione della misura alle imprese è il 30/6/2020. Tale termine potrà essere prorogato sulla base delle indicazioni delle Autorità di vigilanza bancaria.
La misura può essere applicata alle imprese che non presentavano nei confronti della banca, alla data del 31/1/2020, esposizioni debitorie classificate come deteriorate ai sensi della disciplina di vigilanza applicabile agli intermediari finanziari. Sono in ogni caso escluse dall’applicazione della misura le imprese classificate in sofferenza secondo la richiamata disciplina.
Restano ferme, in quanto compatibili, le altre condizioni previste dall’Accordo per il credito 2019, come modificato dall’Addendum 6/3/2020.
Resta ferma la possibilità per le banche di offrire modalità e soluzioni operative con effetti equivalenti o migliorativi per le imprese beneficiarie, rispetto a quelle previste dal presente Addendum. In particolare, le banche aderenti possono estendere la durata della sospensione fino a 24 mesi per le imprese appartenenti a specifici settori o filiere produttive con maggiori difficoltà di ripresa dai danni conseguenti all’emergenza sanitaria COVID-19.
Si intendono ricomprese e coperte dal presente Addendum eventuali iniziative che singole banche abbiano avviato precedentemente alla sua adozione, con caratteristiche analoghe e rispondenti alle Linee guida EBA del 2/4/2020.
Le previsioni del presente Addendum, si applicano anche alle operazioni di sospensione e allungamento nei confronti di PMI, realizzate ai sensi dell’Accordo per il credito 2019, modificato dall’Addendum 6/3/2020.
Le banche già aderenti all’Accordo per il Credito 2019, come integrato dall’Addendum 6/3/2020, saranno automaticamente inserite, salvo diversa comunicazione all’ABI, nell’elenco degli intermediari aderenti al presente Addendum e disponibili alla realizzazione delle misure in esso previste nei confronti delle imprese di maggiore dimensione rispetto alle PMI.