Nuovi interventi emergenza covid-19 nell’edilizia artigiana veneta

Siglato il 16/11/2020, la CONFARTIGIANATO IMPRESE Veneto, la CNA del Veneto, la CASARTIGIANI del Veneto e la FENEAL-UIL regionale del Veneto, la FILCA-CISL regionale del Veneto, la FILLEA-CGIL regionale del Veneto, l’accordo regionale in materia di assistenza sanitaria integrativa, prestazioni edilcassa e modifica degli interventi straordinari emergenza covid-19.

ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA


Le parti convengono di operare con le modalità esposte di seguito al fine di ottemperare alle disposizioni del contratto collettivo nazionale che ha previsto l’aumento dell’aliquota per l’assistenza sanitaria integrativa:
– a decorrere dall’1/10/2020 l’aliquota di versamento per il Fondo Assistenza sanitaria Integrativa viene incrementata dello 0,25% e dalla stessa data sarà pari allo 0,60%.
Considerate le difficoltà gestionali comunicate dalle case di software per l’applicazione della nuova aliquota, l’incremento dello 0,25% verrà assicurato a parità di costo per le imprese:
– per il mese di ottobre 2020: lasciando inalterate tutte le contribuzioni ad Edilcassa ed attingendo una quota pari allo 0,25% dal fondo Edilcassa denominato “Gestione Contributo Apprendisti” per assicurare lo 0,60%;
– dal mese di novembre 2020 modificando la quota Fondo Prestazioni Operai Edilcassa che passa dal 5,80% al 5,55% e portando la quota del Fondo Assistenza Sanitaria Integrativa allo 0,60%.
Al fine di garantire la sostenibilità del Fondo Prestazioni Operai (ex 5,80%), per i mesi di novembre e dicembre 2020 la quota pari allo 0,25% mancante sarà attinta dal fondo Edilcassa denominato “Gestione Contributo Apprendisti”.
Le parti si incontreranno entro il 15/1/2021 per individuare adeguate soluzioni operative per sostenere finanziariamente il Fondo Prestazioni Operai dall’1/1/2021.


NUOVE ASSISTENZE EDILCASSA PER LE IMPRESE


In aggiunta alle prestazioni per le aziende previste dall’accordo regionale del 12/5/2020 Emergenza COVID 19 si prevede quanto segue:
a) BONUS COVID IMPRESE
A tutte le imprese in regola con i versamenti ad Edilcassa sarà erogato, in aggiunta a quanto previsto dall’accordo del 12/5/2020, un bonus COVID di € 7 per ogni dipendente in forza almeno 1 giorno nel mese di riferimento a decorrere dal mese di marzo 2020 per un totale di sei (6) mesi. Le quote saranno accreditate direttamente alle imprese senza la necessità di produrre la domanda. Le risorse saranno fino a esaurimento attinte dal Fondo emergenza Covid di competenza delle imprese.

b) BONUS ASSUNZIONI PERIODO COVID
A tutte le imprese in regola con i versamenti ad Edilcassa e per ogni nuovo assunto in azienda di età inferiore ai 35 anni viene erogata una quota pari a € 650,00.
Le assunzioni che godono di tale contribuzione devono risultare a tempo indeterminato (compreso l’apprendistato) oppure trasformazione di contratto a termine oppure prosecuzione dell;apprendistato in ordinario rapporto di lavoro.
Tale incentivo spetta ai datori di lavoro che, nei 6 mesi precedenti l’assunzione, non abbiano proceduto a licenziamenti individuali o collettivi per giustificato motivo oggettivo di dipendenti occupati nella medesima unità produttiva con il medesimo livello contrattuale e con medesime mansioni.
Edilcassa comunque erogherà solo una quota per ogni dipendente anche in presenza di più eventi riguardanti il singolo lavoratore.
Saranno prese in considerazioni le assunzioni avvenute dal primo gennaio 2020 al 31/12/2020 con domande da inoltrare ad Edilcassa entro il 31/1/2021.
Il contributo sarà erogato fino a esaurimento delle risorse del Fondo Emergenza Covid di competenza delle Imprese. Le parti si troveranno qualora dette risorse siano insufficienti.


STABILIZZAZIONE ASSISTENZE EDILCASSA PER I DIPENDENTI


Le seguenti prestazioni a favore dei dipendenti di Imprese iscritte alla Edilcassa Veneto, previste nell’accordo 12/5/2020, continueranno ad essere erogate sulla base delle medesime regole, anche oltre la scadenza del citato accordo:
– Intervento per figli studenti (materne/ infanzia ed elementari)
– Aumento del 10% dell’intervento Edilcassa su protesi, cure e visite dentarie;
– Affitto giovani coppie
– Contributo spese funerarie


ATTIVITÀ DI RAPPRESENTANZA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA


Considerato il giudizio positivo delle parti sull’attività svolta negli ultimi anni sia dal CPR che dagli RLST, in particolar modo durante la pandemia, le parti, visionato il bilancio dell’ASC, concordano di aumentare l’importo, ad essa destinato per l’attività degli RLST, di € 18.000,00 (diciottomila euro) Tanno a decorrere dall’anno edile 2020/2021 e più precisamente: quanto ad € 8.000 per incremento spese del personale, quanto ad € 1.000 per incremento spese generali e quanto ad € 9.000 per incremento spese auto, carburante e telepass.
Saranno mantenute le stesse modalità e tempistiche di erogazione attualmente previste.