Precisazioni dal CNDCEC sul tirocinio e sull’obbligo formativo 2017-2019


Forniti chiarimenti sull’istanza di riconoscimento del titolo di studio estero ai fini del praticantato e sulla proroga dei termini per l’assolvimento dell’obbligo formativo triennio 2017-2019 (PO 21/2020 e PO 48/2020).

Ai sensi dell’art. 3, co. 2, d.P.R. n. 189/2009, le istanze degli interessati volte al riconoscimento dei titoli di studio ai fini dell’accesso al praticantato sono inviate al Ministero dell’Università tramite le “amministrazioni interessate”.
“Amministrazioni interessate” nel caso di specie sono gli Ordini territoriali dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ai quali, in base all’Ordinamento professionale, compete la tenuta del registro del tirocinio. Ciò indipendentemente dalla circostanza che contestualmente sia chiesta l’iscrizione con riserva nel registro del tirocinio. In relazione a ciò si evidenzia che la procedura di “iscrizione con riserva” nelle more del riconoscimento ai fini del praticantato da parte del Ministero dell’Università del titolo di studio straniero non è nemmeno oggetto di previsione normativa, ma è stata suggerita per agevolare i tirocinanti.
Pertanto, si ritiene che l’Ordine sia tenuto a trasmettere al Ministero della Università l’istanza di riconoscimento del titolo di studio straniero dell’aspirante tirocinante che dichiari di voler svolgere in futuro il tirocinio presso un dominus che sia iscritto nell’albo presso il quale presenta l’istanza stessa.

Ai sensi dell’art. 5 del Regolamento per la FPC, per l’assolvimento dell’obbligo formativo è richiesto che l’iscritto consegua 90 cfp nel corso del triennio formativo, di cui almeno 20 ogni anno.
Conseguentemente alla proroga al 30 settembre 2020 del termine utile al conseguimento dei cfp per l’assolvimento dell’obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019, si ritiene adempiuto l’obbligo formativo da parte degli iscritti che entro il 31 dicembre 2019 hanno acquisito 90 cfp, anche se nel corso di ciascuna annualità del triennio formativo 2017-2019 non hanno conseguito almeno 20 cfp.